Invalidità Civile

I titolari di indennità di accompagnamento, di frequenza o di pensione/assegno sociale sono tenuti a presentare ogni anno i relativi modelli, a seconda dei casi:

  • ICRIC (Invalidità Civile RICovero): modello riservato agli invalidi civili titolari di indennità di accompagnamento o di indennità di frequenza.
    Nel modello ICRIC si dichiara la sussistenza o meno di uno stato di ricovero in istituto, e se questo è avvenuto a titolo gratuito o a pagamento. In ogni caso il modello va sempre presentato
     
  • ICLAV (Invalidità Civile LAVoro): modello riservato agli gli invalidi civili titolari di assegno mensile.
    Nel modello ICLAV si dichiara la permanenza o meno del requisito di mancata prestazione di attività lavorativa o il reddito prodotto negli anni interessati
     
  • Accas/PS (ACCertamento Assegno Sociale / Pensione Sociale): modello riservato ai titolari di pensione sociale o assegno sociale.
    Nel modello ACCAS/PS si dichiara la residenza stabile e continuativa in Italia. Per i soli titolari di assegno sociale sarà necessario dichiarare anche se vi è stato un periodo di ricovero in istituto o meno.
     

All’inizio di ogni anno l’INPS invia a tutti gli interessati, unitamente al modello ObisM, una lettera nella quale vengono indicati i modelli da presentare tramite codici a barre.

I modelli di dichiarazione devono essere sottoscritti dal dichiarante o dall’eventuale tutore/curatore e presentati al Caf, anche attraverso un delegato.

Il Caf assisterà gratuitamente l’interessato nella compilazione dei modelli e dopo la sottoscrizione provvederà alla trasmissione telematica all’INPS.

DOCUMENTI NECESSARI
  • Lettera ricevuta dall’INPS con i codici a barre
  • Per il modello ICRIC, in caso di ricovero, le ricevute dei pagamenti rilasciate dall’istituto di cura
  • Per il modello ICLAV l’ultima dichiarazione dei redditi.

Le Strutture del Sistema Confederale